Parla con la Vergine

Parla con la Vergine
Chiedete, lasciate un messaggio, una preghiera, un racconto. Scrivi qui la tua preghiera da lasciare ai piedi della Madonnina

mercoledì 31 ottobre 2012

LA FESTA DI TUTTI I SANTI

La festa di Ognissanti, conosciuta anche come festa di Tutti i Santi, è una ricorrenza che celebra in un unico giorno la gloria e l'onore di tutti i Santi, anche quelli non canonizzati. Ognissanti è altresì una espressione cristiana utilizzata per invocare tutti i santi e martiri del Paradiso anche quelli non noti. La festa cattolica cade il 1º novembre di ogni anno, seguita il giorno seguente, 2 novembre dalla Commemorazione dei Defunti detta anche giorno dei morti. La festa di Tutti i Santi, è una giornata di gioia, di speranza, di fede. Una delle giornate più intelligenti, più raffinate che la liturgia ci propone; è la festa di tutta l'umanità, dell'umanità che ha sperato, che ha sofferto, che ha cercato la giustizia, dell'umanità che sembrava perdente e invece è vittoriosa. Nella festa di Tutti i Santi, la Chiesa ci dice che i santi sono uomini e donne comuni, una moltitudine composta di discepoli di ogni tempo che hanno cercato di ascoltare il Vangelo e di metterlo in pratica. Sono questi i santi che salvano la terra. C'è sempre bisogno di loro. È in virtù dei santi che sono sulla terra, che noi continuiamo a vivere, che la terra continua a non essere distrutta, nonostante il tanto male che c'è nel mondo.
Solennità di Tutti i Santi

Preghiera a tutti i Santi
O Dio onnipotente che ci doni di celebrare o meriti e la gloria di tutti i Santi, per la comune intercessione di tanti nostri fratelli, concedi a noi l’abbondanza della tua misericordia. Per Cristo nostro Signore.  Amen.

Preghiera ai Santi della nostra professione

Santi gloriosi,
che vi santificaste col buon uso
dei medesimi studi, impieghi,
occupazioni , e lavori che sono,
o saranno da me esercitati,
siate sempre miei fedeli Protettori,
e ottenetemi dalla Divina Misericordia,
che anch'Io operi sempre il tutto
a maggior sua gloria,
e per amor suo,
e che cambiandosi così le opere di mondo
in opere di Paradiso,
eternamente mi salvi.
Così sia.
Litanie dei Santi:
(Ognuno può invocare il santo di cui porta il nome)
Santa Maria – Prega per noi
Santa Madre di Dio – Prega per noi
San Michele – Prega per noi
Santi Angeli di Dio – Pregate per noi
San Giovanni Battista – Prega per noi
San Giuseppe – Prega per noi
Santi Pietro e Paolo – Pregate per noi
Sant’Andrea – Prega per noi
San Giovanni – Prega per noi
Santa Maria Maddalena – Prega per noi
Santo Stefano – Prega per noi
Sant’Ignazio d’Antiochia – Prega per noi
San Lorenzo – Prega per noi
Sante Perpetua e Felicita – Pregate per noi
Sant’Agnese – Prega per noi
San Gregorio – Prega per noi
Sant’Agostino – Prega per noi
Sant’ Atanasio – Prega per noi
San Basilio – Prega per noi
San Martino – Prega per noi
San Benedetto – Prega per noi
Santi Francesco e Domenico – Pregate per noi
San Francesco Saverio – Prega per noi
San Giovanni Maria Vianney – Prega per noi
Santa Caterina da Siena – Prega per noi
Santa Teresa d’avila – Prega per noi
Voi tutti Santi e Sante di Dio – Pregate per noi



martedì 30 ottobre 2012

PREGHIERA PER UNA COPPIA IN CRISI D'AMORE

Signore Gesù,
da qualche tempo le cose fra noi
non vanno più bene
cosa ci sta succedendo?
litighiamo per un nonnulla,
ci stuzzichiamo fino all'esasperazione,
ci irritiamo per ogni sciocchezza,
urliamo,
ci offendiamo,
recriminiamo su tutto,
non ci fidiamo più l'una dell'altro,
ci spiamo e ci controlliamo.
Signore Gesù,
che ci sta succedendo?
il vento è violento
e le onde minacciose,
non lasciarci affondare.
per il bene nostro,
per il bene dei nostri figli,
per il bene di tutti.

Canti Religiosi:Fammi diventare Amore

Signore, io ti prego con il cuore:
la mia vita voglio offrire in mano a te;
voglio solamente te servire
ed amare come hai amato tu.

Fammi diventare amore
segno della tua libertà;
fammi diventare amore
segno della tua verità.

Signore, io ti prego con il cuore:
rendi forte la mia fede più che mai;
dammi tu la forza per seguirti
e per camminare sempre insieme a te.

Fammi diventare amore...

Signore, io ti prego con il cuore:
dammi sempre la tua fedeltà;
fa’ ch’io possa correre nel mondo
e cantare a tutti la tua libertà.

Fammi diventare amore... (2v)


lunedì 29 ottobre 2012

Poesia:Quando mi fermo

stanco sulla lunga strada
e la sete mi opprime sotto il solleone;
quando mi punge la nostalgia di sera
e lo spettro della notte copre la mia vita,
bramo la tua voce, o Dio,
sospiro la tua mano sulle spalle.

Fatico a camminare
per il peso del cuore
carico dei doni che non ti ho donati.

Mi rassicuri la tua mano nella notte,
la voglio riempire di carezze,
tenerla stretta:
i palpiti del tuo cuore
segnino i ritmi del mio pellegrinaggio.

domenica 28 ottobre 2012

SEMPLICE METODO PER LA PREGHIERA

La preghiera, già lo sai, è uno «colloquio con Dio». Non è però un'arte facile: e un metodo gioverà certamente a dare una giusta impostazione alla tua preghiera.
Perciò sforzati di fare così:
Esteriormente:
COMPOSTEZZA Non è detto però che per pregare tu debba stare sempre in ginocchio; puoi pregare anche stando seduto, anche passeggiando, anche a letto, se vuoi: ma con compostezza, perché dobbiamo sempre ricordare la grande riverenza che si deve a Dio.
Interiormente:
DIMENTICARE tutto quanto non interessa la preghiera: affari, lavoro, giochi, ecc. Ciò non richiederà molto tempo, ma è indispensabile perché tu possa...
PENSARE a Dio che sta dentro di te, che ti vede, che ti ascolta, che ti vuole esaudire mediante la Fede, alla presenza di Dio
PARLARE con Lui col rispetto e la confidenza di un figlio.
Potrai pregare vocalmente pronunciando le parole del Padre nostro, le preghiere liturgiche, ecc., od anche esprimere in silenzio al Signore gli affetti del tuo cuore.

venerdì 26 ottobre 2012

FIDUCIA E CONFIDENZA

O Maria, Mamma di Gesù e Mamma mia, io mi affido a te, metto tutto nelle tue mani, nulla voglio tenere per me, di nulla voglio disporre da solo. Tu sai leggere dentro il mio cuore, tu sai ciò di cui ho bisogno, tu conosci i miei limiti e le mie debolezze: pensaci tu, Maria! Io ho fiducia in te! Con confidenza affido al tuo Cuore Tutta la mia vita. Tu rendi più bella e profonda ogni mia gioia. Grazie anche per questo, Maria! Prendimi per mano, guidami per le vie di Dio, dammi forza e speranza perché io viva con te, perché io viva di te e ti ami e ti faccia amare, a maggior gloria di Dio. Ho fiducia e confidenza in te, Maria: tu sei mia e io sono tuo, questa è la mia felicità. Amen

Per la purezza dell’anima

O Signore e Dio mio, che mi hai creato a tua immagine e mi hai fatto tempio vivo dello Spirito Santo, non permettere, ti prego, che io sia mai contaminato con peccati d’immodestia. O agnello immacolato, che ti delizi fra i gigli, ispirami un grande amore alla bella virtù e un orrore al vizio opposto: custodisci, ti prego, il mio giglio. Io ti ringrazierò per sempre.

giovedì 25 ottobre 2012

Il Battesimo

Il sacramento del Battesimo è la porta d’ingresso per entrare a far parte della comunità cristiana, ovvero della Chiesa. Per i cristiani il battesimo non è solo un gesto di purificazione, ma la reale partecipazione alla morte e risurrezione di Cristo. Coloro che sono battezzati nel nome di Gesù ricevono una vita nuova: il peccato, il male e la morte sono sconfitti; i battezzati vengono incorporati a Cristo, sono realmente figli di Dio, ed entrano a far parte del suo popolo. Vi è un profondo rapporto tra il battesimo e il dono dello Spirito Santo, promesso e poi inviato da Gesù. Lo Spirito Santo infatti, nel battesimo, trasforma, rinnova e fortifica il battezzato, unendolo per sempre a Gesù e alla Chiesa.

IL BATTESIMO DI GESÙ  Secondo i racconti evangelici e secondo la tradizione cristiana, intorno ai trentanni (Luca dice testualmente “Gesù quando incominciò il suo ministero aveva circa trentanni “) Gesù lasciò la casa di famiglia a Nazareth  dove era cresciuto “in sapienza, età e grazia davanti a Dio e agli uomini”, per iniziare quella che viene chiamata la sua “vita pubblica”.  Nell'iconografia cristiana l’episodio del Battesimo di Gesù nel fiume Giordano ha ricevuto numerosissimi contributi e anche nei diversi film sulla vita di Gesù non si è mancato di rappresentare con una certa cura questa scena.
 Preghiera per il battesimo
O padre nostro del cielo, guarda con bontà questo bambino che hai fatto tuo figlio nel battesimo. Fache sia sempre fervente nello spirito, lieto nella speranza, fedele nel tu servizio, perché possa partecipare un giorno alla felicità eterna. Per Cristo nostro Signore Amen.

Le domande più comuni per capire il vero significato della parola battesimo
1. Che cos'è il sacramento del Battesimo?
Il Battesimo è il sacramento per il quale rinasciamo alla grazia di Dio e diventiamo cristiani.
2. Quali sono gli effetti del sacramento del Battesimo?
Il sacramento del Battesimo conferisce la prima grazia santificante per la quale si cancella il peccato originale, e anche l'attuale se vi è; rimette tutta la pena per essi dovuta; imprime il carattere di cristiani; ci fa figli di Dio, membri della Chiesa ed eredi del paradiso, e ci rende capaci di ricevere gli altri sacramenti.
3. Qual è la materia del Battesimo?
La materia del Battesimo è l'acqua naturale.
4. Qual è la forma del Battesimo?
La forma del Battesimo è questa: Io ti battezzo nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.
5. Il Battesimo è necessario per salvarsi?
Il Battesimo è necessario per salvarsi, avendo detto espressamente il Signore: Chi non rinascerà nell'acqua e nello Spirito Santo non potrà entrare nel regno dei cieli.
6. Chi riceve il Battesimo a che cosa resta obbligato?
Chi riceve il Battesimo resta obbligato a professare sempre la fede, e a osservare la legge di Gesù Cristo e della sua Chiesa.
7. A che cosa si rinuncia nel ricevere il santo Battesimo?
Nel ricevere il santo Battesimo si rinuncia per sempre al demonio, alle sue opere, e alle sue pompe.
8. Che cosa si intende per le opere e per le pompe del demonio?
Per opere e pompe del demonio si intendono i peccati, e le massime del mondo contrarie alle massime del santo Vangelo.
9. Perché si impone il nome di un Santo a colui che si battezza?
A colui che si battezza si impone il nome di un Santo per porlo sotto la speciale protezione di un celeste patrono e animarlo a imitarne gli esempi.
10. Siamo obbligati a stare a quelle promesse e rinunzie che hanno fatto per noi i nostri padrini?
Siamo obbligati senza dubbio a stare alle promesse e alle rinunzie che hanno fatto per noi i nostri padrini, perché Dio non ci ha ricevuti nella sua grazia che a queste condizioni.

Amare Colei che allontana il male dalla nostra vita

Amare e venerare Colei che ci fa tanto bene, ci protegge, allontana il male dalla nostra via e ci conduce a Gesù e alla felicità eterna.  La Madonna è il dono prezioso dato da Dio, l’unica creatura al mondo venerata; dobbiamo consacrare alla Vergine il nostro focolare, le nostre azioni, il nostro cammino, la nostra vita, la nostra famiglia. Dobbiamo far si che diventi la nostra miglior compagnia ed eccellente consigliera di ogni giorno. 

Questa frase è stata scritta per questo sito da: PADRE MESSINA (da Foggia)
Volevo ricordare che chiunque abbia voglia di scrivere una preghiera, una frase e vederla pubblicata in questo sito può inviare una mail al seguente indirizzo lamadonnamiracolosa@hotmail.it .


martedì 23 ottobre 2012

Lettera ai genitori: Le basi fondamentali per costruire un buon rapporto con i propri figli.

1. Fateci sentire che ci avete desiderato e ci amate veramente con i nostri pregi e difetti.
2. Stateci sempre vicini, ma senza opprimere lo sviluppo della nostra personalità.
3. Aiutateci a capire che avremo sempre bisogno di voi, soprattutto del vostro amore.
4. Consigliateci nella scelta della professione, ma rispettate la vocazione a cui ci sentiamo chiamati.
5. Rispettate le nostre opinioni, anche se contrarie alle vostre, correggendo con pazienza i nostri errori.
6. Date sempre risposte vere e precise alle nostre domande anche se importune e noiose.
7. Interessatevi a quello che stiamo facendo, aiutandoci a migliorare la nostra condotta.
8. Impegnatevi ad essere in ogni momento nostri modelli ai quali ispirare i nostri comportamenti.
9. Trattateci come persone responsabili, impegnate a far valere i nostri diritti, ma anche i nostri doveri.
10. Non considerateci come eterni bambini, sempre bisognosi dei vostri consigli e del vostro aiuto.
11. Lasciateci piena libertà di socializzare con altre persone, per arricchire le nostre esperienze e maturare.
12. Non ridete e non sgridateci anche se commettiamo sbagli, dovuti alla inesperienza.
13. Vigilate sulla nostra condotta per evitare pericolose esperienze, aiutandoci a migliorare e a scegliere le vie più sicure.
14. Non costringeteci ad avere sempre bisogno dei vostri consigli e aiuti per prendere delle decisioni.
15. Permettete che facciamo le nostre esperienze positive e negative, anche se commettiamo degli errori.
16. Continuate ad aiutarci, ad avere sempre bisogno di voi, dei vostri consigli e delle vostre preghiere.
17. Dateci la gioia di ripagare i sacrifici, le sofferenze che vi abbiamo procurato, spesso senza saperlo.
18. Fateci partecipi dei vostri problemi, difficoltà, interessi, per favorire la nostra maturazione.
19. Anche quando ci allontaneremo da voi, continuate ad esserci vicini con il vostro affetto e i vostri consigli.
20. Siate certi che il vostro ricordo e soprattutto i vostri esempi ci saranno di grande aiuto e ci accompagneranno nel cammino della vita.
I vostri figli

lunedì 22 ottobre 2012

PREGHIERA PER UNA GRAVIDANZA INASPETTATA

Un altro figlio... Non temere, è una benedizione Spunta un fiore novello dal tuo seno materno. Non dire: non ho la forza di portarlo alla luce, sono debole... Mi dolgono i reni... Sono apprensiva, mi agito e dove metto il terzo figlio? Se Dio te lo manda non temere, sboccerà bene e non impedirà la tua attività. Se ti preoccupi t'infiacchisci. Se ti agiti ti deprimi. Se ti sconvolgi, piangi e perché? Vuoi dare al piccolo tuo un augurio di lacrime? Donagli dalla sua concezione un augurio di benedizione, e prega. Di' con Maria: Ecce ancilla Domini. E non temere.

sabato 20 ottobre 2012

Signore Gesù, tu sei il solo a sapere ciò che mi occorre

Signore non so che cosa chiederti.
Tu sei il solo a sapere ciò che mi occorre.
Tu mi ami più di quanto io riesca ad amare me stesso.
Concedi al tuo servo ciò che non sono
in grado di chiedere per me stesso.
Non oso chiedere né la croce né la consolazione.
Da te solo dipendo. Il mio cuore ti apro.
Tu vedi i bisogni che io ignoro.
Vedi e agisci secondo la tua misericordia.
Colpiscimi e guariscimi. Fammi cadere e risollevami.
Riverisco la tua volontà e davanti a te resto in silenzio,
davanti alla tua volontà, davanti alle tue sentenze
insondabili.
A te mi dono interamente.
In me non vi è né volontà né desiderio,
se non il desiderio di fare la tua volontà.
Insegnami a pregare.
Prega tu stesso dentro di me.

venerdì 19 ottobre 2012

A MARIA CAPOLAVORO DI DIO

L'uomo, da sempre, ha corso in modo frenetico verso traguardi attraenti e gratificanti, nel tentativo di superarsi, di rinnovarsi, di divinizzarsi. La creatura prediletta di Dio ha audacemente allungato la mano per afferrare il frutto proibito nel paradiso dell'Eden. Ha preteso, gettando pietra su pietra, di dare la scalata al cielo con la torre di Babele. Nella Babele odierna l'uomo continua la sua lotta a volte sacrilega, per strappare a Dio, con effimero orgoglio, sempre nuove scintille di progresso nella illusione di annullare la distanza fra creatura e Creatore. Vergine Maria, vieni in mio aiuto. Io pure, a volte, cerco la realizzazione in contrade lontane, in latitudini dove non è presente il soffio amorevole del Signore. Cerco lontano e dimentico che Dio è presente in me; desidero surrogati e mi scordo che sono il re del creato. Maria, capolavoro di Dio, aiutami a trovare nel Signore quello che non posso trovare da nessun 'altra parte. Amen.

giovedì 18 ottobre 2012

POESIA: La luce

Terribilmente solo
nella sua vita
cercò un punto fermo,
cercò una guida
e una meta da inseguire.

Stupidamente dalla tasca
tirò fuori la scatola dei fiammiferi,
ne accese uno…
e fu convinto
d’aver trovato la luce.

Povero uomo,
certo non aveva capito
che quella non era la luce
che tanti come lui
credono di vedere.

Non aveva capito
che quella d’accendere
era spenta nel suo spirito,
là dove aprendo l’uscio del
suo cuore tutto si sarebbe illuminato.

Perché quel punto fermo di luce, altro
non era che il Cristo a lui sconosciuto…
Lui, con certezza gli avrebbe
indicato la grande strada,
che porta dritto alla verità.

PREGHIERA PER QUANDO UN FIGLIO...

Padre,
questo figlio ci fa disperare.
Non ci ascolta.
Non crede in te.
Non accetta la Chiesa.
frequenta amici sbagliati.
Compie azioni non buone.
si danneggia e rischia di farsi male, anche in modo grave.
cosa gli è successo?
Eppure noi lo abbiamo trattato come gli altri.
lo abbiamo amato e curato, come gli altri.
Padre,
questo figlio ci spezza il cuore.
Non sappiamo più cosa fare.
Non sappiamo più cosa dire.
lo affidiamo a te.
ci affidiamo a te.

mercoledì 17 ottobre 2012

Padre, dammi Gesù

PADRE! Dammi il dono più bello, più grande e più prezioso che possiedi: Gesù!
PADRE! Quando sono ammalato dammi Gesù, per­ché Egli è la Salute.
PADRE! Quando mi sento triste dammi Gesù, per­ché Egli è la Gioia.
PADRE! Quando mi sento debole dammi Gesù, per­ché Egli è la Forza.
PADRE! Quando mi sento solo dammi Gesù, per­ché Egli è l'Amico.
PADRE! Quando mi sento legato dammi Gesù, per­ché Egli è la Libertà.
PADRE! Quando mi sento scoraggiato dammi Gesù, perché Egli è la Vittoria.
PADRE! Quando mi sento nelle tenebre dammi Gesù, perché Egli è la Luce.
PADRE! Quando mi sento peccatore dammi Gesù, perché Egli è il Salvatore.
PADRE! Quando ho bisogno d'amore dammi Gesù, perché Egli è Amore.
PADRE! Quando ho bisogno di pane dammi Gesù, perché Egli è il Pane di Vita.
PADRE! Quando ho bisogno di denaro dammi Gesù, perché Egli è ricchezza.
PADRE! a qualsiasi mia richiesta, per qualsiasi mio bisogno, rispondimi con una sola parola, la tua Parola eterna: Gesù!

martedì 16 ottobre 2012

La storia di questa Madonnina Miracolosa


Era il pomeriggio dell’ormai lontano 31 Maggio 2007; un sogno, di brevissima durata ma intenso. Una salita ripida ed interminabile, un punto di arrivo così lontano tanto da perdere le speranze per poterlo raggiungere. Dopo tanto affanno, la destinazione: Una croce in legno davanti a me e una pace interiore tanto da dimenticare tutta la fatica provata. Fine del sogno, si ritorna alla routine quotidiana; mi dirigo per andare al lavoro quando ad un tratto il mio sguardo si focalizza su una statua raffigurante la Madonna posta in una bancarella su strada che vende sculture di gesso. Non esisto neanche un attimo a volerla prendere, fa parte già di me, sento che vuole essere accolta nella mia casa, sento che quel sogno non è casualità; quella croce mi indica che il Signore vuole che sia io ad accogliere sua madre. Sistemata sin dall'inizio nel posto dove la vedete in foto, questa Madonnina è stata bagnata da un’acqua miracolosa proveniente da un luogo sacro ben conosciuto e poi successivamente benedetta dal prete della parrocchia più vicina casa mia. Venerata giornalmente da tante preghiere e da un fede che si fa sempre più forte tanto da ricevere quella grazia, da me sempre cercata e voluta. Da quel giorno, dentro di me qualcosa cambia, l’amore incondizionato per questa Madonna Miracolosa è talmente grande tanto da creare un sito e dedicarglielo. Le mie preghiere non sarebbero più bastate, è stato questo il motivo che mi ha spinto ad aprire questo sito nel Maggio 2011. Oggi questa Madonnina Miracolosa è la più cliccata in rete, pregata da tutta Italia e dal resto del mondo. Sono tante le grazie che ha distribuito ai fedeli, tante sono le persone che le lasciano messaggi e richieste di preghiera. Questa Madonna non è più soltanto mia, adesso è di tutti, adesso è del popolo che la venera e la supplica. La volontà di nostro Signore Gesù in quel sogno era chiara, ma solo a distanza di tanti anni è totalmente visibile a tutti noi…
IL PROFUMO DELLE ROSE:
Un profumo fresco di rose, anche se nella stanza dov'è collocata la Madonnina le rose non erano presenti. E' stato come sentire quell'intenso profumo che sprigiona una rosa appena raccolta in giardino, quel profumo indescrivibile che può capire solo chi ha avuto la gioia e l'onore di provare questa sensazione. Non dimenticherò mai quel giorno; un giorno che resterà impresso nella mia mente per sempre, il giorno che la Madonna mi ha concesso la seconda grazia. Piango nel ricordare il tutto, piango dalla gioia nel rivivere quei momenti di felicità preceduti da momenti di attesa, paura e sconforto. "Una richiesta, la mia, che sotto gli occhi di tutti era quasi impossibile che si potesse avverare; un semplice segno della croce e subito in ginocchio davanti la statua della Madonnina per recitare la preghiera dell'Ave Maria ripetuta per ben tre volte. Con le lacrime agli occhi chiedo disperatamente che la mia preghiera venga esaudita e che possa essere portata a nostro Signore Gesù". La Mattina seguente, a differenza di tutte le altre mattine, sento che il mio cuore è più sollevato, l'angoscia provata nei giorni precedenti era miracolosamente sparita, non faccio neanche in tempo a chiedermi il perché di questa pace interiore quando improvvisamente sento il telefono squillare, una persona a me cara mi dava la buona notizia; la grazia da me tanto sospirata mi era stata concessa; la Madonna ancora una volta ha esaudito le mie preghiere ... Mi dirigo immediatamente verso la Madonnina per ringraziarla, mi inginocchio dinanzi a Lei ed improvvisamente si sprigiona intorno a me quell'inconfondibile profumo di rose; sento fortemente la presenza della Madonna, la sento vicina per tutto il tempo in cui recito l'Ave Maria, poi quel profumo piano piano svanisce nel nulla lasciando dentro di me tanta serenità e pace interiore.



lunedì 15 ottobre 2012

Come sentire la presenza della Madonna?

Quando senti forte il vento che ti accarezza la pelle: 
Allora è li, che la Madonna ti è accanto.
Quando senti dentro di te un’immensa pace e tranquillità: 
Allora è li, che la Madonna ti è accanto.
Quando un forte profumo di rose invade l’olfatto:  
Allora è li, che la Madonna ti è accanto.
Quando per strada incontri un povero o un ammalato: 
Allora è li, che la Madonna ti è accanto.
Quando quel poco che hai ti rende felice: 
Allora è li, che la Madonna ti è accanto.
Quando qualcuno ha bisogno di un sostegno, di un aiuto:
 Allora è li, che la Madonna ti è accanto.
Quando ti trovi negli ospedali, nei ricoveri, nei manicomi: 
Allora è li, che la Madonna ti è accanto.
Quando inizi a pregare senza rendertene conto: 
Allora è li, che la Madonna ti è accanto.
Quando pensi che tutto sia finito o perduto e poi ad un tratto trovi la soluzione: 
Allora è li, che la Madonna ti è accanto.
Quando pensi che tutti i tuoi sforzi e i tuoi sacrifici siano invani: 
Allora è li, che la Madonna ti è accanto.
Quando pensi di essere solo, tu e le tue sole forze e pensi di non potercela fare: 
Allora è li, che la Madonna ti culla nel suo manto, ti protegge e ti sta accanto.

domenica 14 ottobre 2012

L'ANGELUS

(si recita tre volte al giorno: mattino, mezzogiorno, sera)
L'angelo del Signore portò l'annuncio a Maria.
Ed Ella concepì per opera dello Spirito Santo. Ave, o Maria.
Ecco l'Ancella del Signore.
Si faccia di me secondo la tua parola. Ave, o Maria.
E il Verbo si fece carne.
Ed abitò fra noi. Ave, o Maria
Prega per noi, Santa Madre di Dio.
Perché siamo fatti degni delle promesse di Cristo.
Preghiamo: Infondi, o Signore, la tua grazia nelle nostre anime: noi che all'annuncio dell'Angelo abbiamo conosciuto l'incarnazione di Cristo tuo Figlio, per la sua passione e croce, giungiamo alla gloria della risurrezione. Per Cristo nostro Signore. Amen.
Gloria al Padre (tre volte).

Gesù, tu che ci guidi, tu che sei amore…

Vogliamo dirigere lo sguardo verso la Tua figura,  e vogliamo aprire la bocca per invocarti e con le parole noi vogliamo lodarti. Noi invochiamo Te che sei la nostra vita; noi Ti lodiamo, Gesù dello splendore, nuovo astro Tu sei l’unico vero Dio che ci guida, il più nobile dei guaritori, il più caro dei figli, il più amato Io. Abbi pietà di noi ed amaci, tu che sei amore…

sabato 13 ottobre 2012

PREGHIERA PER IL BUON UMORE

Dammi, o Signore, una buona digestione e anche qualcosa da digerire. Dammi la salute del corpo, del buon umore necessario per mantenerla. Dammi, o Signore un’anima che non conosca la noia, i brontolamenti, i sospiri e i lamenti, e non permettere che io mi crucci eccessivamente per quella cosa troppo invadente che si chiama “Io”. Dammi, o Signore, il senso dell’umorismo concedimi la grazia di comprendere uno scherzo, affinché conosca nella vita un po’ di gioia e possa farne parte anche ad altri. 

COME NON AMARTI, MARIA

O Vergine immacolata, tenerissima Madre!
Tu sei piena di gioia perché Gesù ci dona la sua vita
e gli infiniti tesori della sua divinità.
O Maria, come non amarti e non benedirti 
per il tuo grande amore verso di noi?
Tu davvero ci ami, come ci ama Gesù!
Amare è dare tutto, anche se stessi,
e tu ti sei donata totalmente per la nostra salvezza.
Il Salvatore conosceva i segreti del tuo cuore materno
e l'immensa tua tenerezza.
Gesù morente, prima dell'ultimo respiro, 
ci affida a te, rifugio dei peccatori.
O Maria, tu sul Calvario, dritta presso la croce 
come un sacerdote davanti all'altare,offri per noi il dolce
 Emmanuele, il Dio con noi, il tuo amato Gesù.
O Regina dei martiri e nostra speranza,
noi ti amiamo e ti benediciamo in eterno. Amen.

venerdì 12 ottobre 2012

MARIA L'UNICA CREATURA AL MONDO VENERATA

È nostro dovere di figli onorare la Madonna, perché è la Creatura più eccellente di Dio, è la meraviglia delle Mani Divine, la Figlia impareggiabile di Dio Padre, la Madre ammirabile di Dio Figlio, la Sposa Immacolata dello Spirito Santo, la Regina degli Angeli e la degnissima Regina del mondo intero.Per primo fu Dio stesso ad onorare Maria e ad arricchirla di tutti i Tesori celesti, di privilegi singolari e preziosi, ricolmandola di Grazia su Grazia. Gli Angeli Si inchinano quando viene pronunciato il Santissimo Nome di Maria. Tutti i diavoli hanno più terrore dell'umiltà e dell'umilissima Maria che della Onnipotenza Divina. La Chiesa ha sempre glorificato e onorato la Beata Vergine, perché non si adora convenientemente Gesù, se non si venera convenientemente Maria. Quanti Santi e Padri della Chiesa hanno scritto su Maria! Quanti libri aurei raccontano gli strepitosi miracoli ottenuti per mezzo di Maria! Quanti predicatori hanno convertito intere popolazioni predicando le Glorie di Maria! Quanti cuori hanno trovato pace e amore invocando il Nome di Maria! Quante Grazie continua ad elargire Maria ai Suoi figli sparsi nel mondo, Lei che è Madre Pietosa e Misericordiosa! La Chiesa fin dagli inizi ha istituito tante Feste in onore di Maria. Nel mondo intero, dove si conosce Gesù si onora Maria. Dove trovi un Tabernacolo e un Crocifisso, trovi senz'altro l'Immagine di Maria. Da oriente ad occidente, dal nord al sud, dovunque, tutti i popoli cristiani hanno eretto Chiese ed Altari alla degnissima Madre di Dio. Quanti Regni, Nazioni, Regioni, Città, Paesi, Contrade e Borgate non si sono consacrati a Maria! Sulle montagne si trovano innumerevoli luoghi adibiti per venerare Maria. Da queste vet­te Maria protegge tutti i popoli che a Lei si consacrano. Per questa ragione, il mondo intero con Santa Elisabetta continua a ripetere a Maria: "Beata Te che hai creduto ". Sì, Beata Maria e tutti i figli che a Lei si sottomettono, La invocano e La conoscono. Dovunque, molti sono coloro che fanno parte di gruppi di preghiera, che approfondiscono le Grandezze di Maria. Numerosissime sono le Confraternite o Congregazioni dedicate a Maria. Innumerevoli sono nel mondo le donne che hanno per nome Maria, e altrettanti gli uomini che lo portano come secondo nome. Intere famiglie si pongono sotto la Potentissima protezione di Maria, della Madre compassionevole e vivono nella pace. La Chiesa ha istituito Solennità, Feste e Memorie nel corso dell'anno per venerare particolarmente la Madre di Dio: Divina Maternità di Maria Santissima; Immacolata Concezione; Annunciazione del Signore; Assunta; Presentazione del Signore; Santa Maria degli Angeli; Visitazione di Maria Santissima; Natività della Vergine Santissima; Santissimo nome di Maria; Maria Regina; Maria Addolorata; Beata Vergine del Santo Rosario; Presentazione di Maria Santissima; Madonna di Lourdes; Cuore Immacolato di Maria; Madonna del Monte Carmelo; Dedicazione della Basilica di Santa Maria Maggiore. E tante altre Feste Mariane locali sono dedicate alla Madre di Dio. La devozione alla Madonna nel mondo universale è testimoniata dalle Chiese, Santuari ed Edicole a Lei dedicate. Quante ce ne sono? Numerosissimi sono i Santuari dedicati a Maria. Dei vari Santuari del mondo che sono circa 650, la maggior parte sono dedicati a Maria. E con quante invocazioni viene chiamata Maria dalla pietà popolare? Quanti Titoli sono stati dati a Maria? Se si volessero scrivere tutti i Titoli dati a Maria nel mondo, occorrerebbe tempo e carta per farlo.

giovedì 11 ottobre 2012

PREGHIERA PER QUANDO CON I FIGLI E’ DIFFICILE

Dio, Padre di tutti
quanto è difficile con i figli!
Non ascoltano,
Pretendono.
rispondono male.
non collaborano.
Fanno il contrario di quello che gli si dice,
come fai tu
con noi, tuoi figli?
aiutaci ad essere,
almeno un po',
padre e madre
come tu sei con noi.

All'angelo custode

Angelo del Cristo, mio santo Custode e protettore della mia anima e del mio corpo, perdonami tutto ciò in cui oggi ho peccato e liberami da tutto il male che proviene dal mio nemico e avversario, così che, mondato da ogni colpa, io non provochi il cruccio del mio Dio. Prega invece per me peccatore, servo indegno, affinché tu mi possa mostrare degno della bontà e della misericordia della Santissima Trinità e della Madre del Signore Dio nostro, Gesù Cristo, e di tutti i Santi. Così sia.

martedì 9 ottobre 2012

MARIA RICOLMA DI GRAZIE COLORO CHE LA VENERANO

Questa Madre, elargisce tantissime Grazie a coloro che ricorrono a Lei, perché è Mediatrice di tutte le Grazie. Ogni Grazia passa per Volontà di Dio, attraverso Lei. Dio ha disposto che ogni Grazia ci arrivasse per mezzo di Maria, e Lei è il Canale delle Grazie, mentre la Sorgente è Gesù. Guglielmo dice: "O Maria, tutta la Chiesa dei Santi Ti chiama Mediatrice degli uomini presso Dio. E questo nobile titolo, o Divina Madre, Ti tocca, perché il Tuo uscio è di placare la Divina Giustizia e d’interporti' con le Tue suppliche fa Dio e gli uomini, per riconciliarci con Dio ".
È più grande il desiderio della Madonna di darti Grazie, che il tuo di riceverle. Ma è necessario avere una grande stima verso Lei, e devi conoscere la Sua vita terrena, le virtù che praticava, l'Amore puro che aumentava sempre più in Lei, la funzione mater­na che svolge adesso in Cielo. Devi convincerti che per amare degnamente Gesù, devi avere una Maestra, devi lasciarti plasmare da Maria, devi far vivere in te Maria, in modo che sia Lei ad agire in te, amare in te, pregare in te, pensare e parlare in te. Potrai capire su questa terra l'amore che Maria ha per te, solo se te lo dirà Lei, e questo quando vivrà in te. Ma quando vivrà pienamente in te? Dice San Luigi da Monfort: "Quando Maria ha gettato le Sue radici in un'anima, vi produce meraviglia di Grazie ".
Tu devi fare spazio a Maria nel tuo cuore, perché Maria porta Gesù, viene Lei `é porta anche Gesù, come a Betlemme quando Lei portava dentro il Grembo il Figlio di Dio. Per fare posto a Maria nel tuo cuore, devi sradicare la superbia, l'odio, l'orgo­glio, l'indifferenza, la calunnia, la maldicenza e avere un cuore puro, mite e umile.
Santa Caterina Labourè vide la Madonna il 27 novembre 1830, e a chi chiedeva, rispondeva: "Era di bellezza indescrivibile ". La Santa vide dei raggi che partivano dalle mani di Maria, e chiese cosa fos­sero. Rispose la Madonna: "Sono il simbolo delle Grazie che Io spargo sulle persone che Me Le domandano ". A ragione, diceva Leone XIII: "Nelle mani di Maria sono deposti tutti i Tesori delle Divine Misericordie ". "Perché dichiara Benedetto XV Maria è la Plenipotenziaria di Dio presso tutte le creature, celesti e terrestri". "Maria è il completamento della Santissima Trinità ", sostiene San Ber­nardo. E continua, annunciando, che "Maria davanti a Dio non domanda, ma comanda ".

PREGHIERA DA RECITARE NELLA TENTAZIONE

Signore, ho paura. Aiutami a superare la tentazione. Mi sento solo e insicuro. Improvvisamente mi assale il dubbio e la ribellione e ciò che faccio mi sembra senza senso. Non lasciarmi vacillare. Stammi vicino perché solo in te è la mia forza. Amen.

lunedì 8 ottobre 2012

PREGHIERA PER RESISTERE ALLA DISPERAZIONE

Signore!
No, resisterò
alla disperazione che viene,
e non fuggirò.

Non andrò in qualche torre d'avorio,
lontano dagli uomini,
fuggendo col pensiero questo mondo.

Voglio restare in mezzo a questo mondo, così com'è,
a questo mondo ove si lotta.

Voglio restare al mio posto.
Non sono gran che, certo.

Che cosa può,
in mezzo a tutto questo caos,
la piccola luce di una coscienza,
debole chiarore che la notte assorbirà?
E tuttavia, mio Dio,
devo adempiere quello
per cui sono stato creato.

Devo rendere testimonianza,
e dire, e mostrare agli uomini
che esiste qualcosa di diverso dal buio,
di diverso dalle urla di paura,
di diverso da questi discorsi incendiari,
dalle invasioni.

domenica 7 ottobre 2012

POESIA: Terzo mondo

Mai più, rivedere vorrò
quei piccoli sguardi
smarriti nel vuoto
e incavati nei volti
di quegli esili corpicini;
la fame, la sete
e le malattie d’ogni
genere, li han ridotti
alla pura somiglianza
di scheletri viventi…
L’avarizia e l’iniquità
di popoli supremi che
li hanno oppressi e
oltraggiati oltre ogni
limite di sopravvivenza;
nel dimenticare ogni
amore e fratellanza,
pur d’accaparrare ricchezze
da sperperare in una vita
fatta d’odio e d’indigenza…
Mi mortificano nell'essere,
d’appartenere ad una parte
di terra, che di buono…
ha solo l’illusione
d’essere diversa;
diversa da un terzo mondo
che ognuno di noi
ha generato suo malgrado,
accumulando inutili tesori
e false nobiltà.