Parla con la Vergine

Parla con la Vergine
Chiedete, lasciate un messaggio, una preghiera, un racconto. Scrivi qui la tua preghiera da lasciare ai piedi della Madonnina

giovedì 7 agosto 2014

In vacanza con Gesù

Uno degli scopi principali delle vacanze è quello di cambiare il ritmo delle giornate, per trovare tempi di riposo e fare cose che normalmente la vita quotidiana non permettono, a partire da uno stare insieme in famiglia più disteso e rilassato. Insieme all'orario giornaliero, alla residenza, alle compagnie e ai menù, anche la preghiera può cambiare durante le vacanze, anzi tale mutamento costituisce un arricchimento fecondo che merita di essere gustato fino in fondo. Spesso durante le vacanze si visitano posti particolarmente belli e ci si immerge nella natura. Basta fermarsi un attimo e la maestosità di certi panorami ci toglie il respiro, ci dona pace, produce stupore e talvolta commozione. Facilmente si è portati a ringraziare il Signore per le meraviglie del creato e a riflettere sulla nostra piccolezza. Sono questi i momenti giusti per piccoli ma intensi momenti di preghiera con tutta la famiglia radunata. Non poche famiglie sfruttano le vacanze per tornare nei paesi di origine, o mandano i bambini dai nonni in campagna. Sono queste occasioni preziose per trasmettere la storia di fede delle nostre famiglie. Basta non fermarsi all'aspetto folkloristico di feste patronali e processioni e invitare soprattutto le giovani generazioni a entrare in una storia millenaria. Una storia che va anzitutto raccontata, come i fioretti di San Francesco. Probabilmente i più giovani non capiranno gesti e tradizioni secolari e rifiuteranno pratiche a loro assai lontane, ma il fascino del racconto dei nonni saprà certamente incuriosirli e interrogarli. Naturalmente lo stesso vale anche per una visita in un santuario o in un monastero: non fermiamoci all'aspetto artistico o turistico. Chiediamo informazioni sulla storia del posto, dei santi che lo hanno abitato, dei messaggi evangelici ivi risuonati con forza per secoli. Se possibile partecipiamo a qualche momento di preghiera, per condividere con le persone che abitano e animano il posto la nostra comune fede. Quest’ultima indicazione vale anche per la Messa domenicale durante le vacanze, che talvolta si rischia di perdere proprio a causa del cambio di ritmo che fa perdere le buone abitudini.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia commento, una frase, un parere, una riflessione a questo articolo. Scrivi ciò che pensi ...