Parla con la Vergine

Parla con la Vergine
Chiedete, lasciate un messaggio, una preghiera, un racconto. Scrivi qui la tua preghiera da lasciare ai piedi della Madonnina

domenica 28 febbraio 2016

Adesso è vicina quella luce che da mesi vedevo solo come un miraggio…

Quasi irraggiungibile quel bagliore attrae i miei occhi, un punto lontano che non riesco a toccare, solo il pensiero lo porta vicino a me… Non trovo nessuna via da tracciare per potermi avvicinare; quante notti passate a pensare su come poter agire, ma ogni volta che soluzione pensavo di trovare non si rivelava costruttiva. Sento il calore di quella luce che seppur lontana riscalda la mia anima; sono sempre più tentato al tal punto che non riesco a distinguere se le sensazioni provate rappresentano un bene o un male.  Continuo a seguire il mio istinto, di solito non sbaglia mai e cerco sempre di trovare il modo per raggiungere quel puntino luminoso che rimane fermo ad illuminare i miei pensieri.  Ad un tratto, in una notte come tante, qualcosa dentro me cambia; una forte fitta allo stomaco, il cuore inizia a battere più forte e inizio improvvisamente a recitare spontaneamente la preghiera dell’Ave Maria. Piccole gocce di sudore scendono sul mio viso; recito quell'Ave Maria davanti a te Madonnina, ti chiedo ancora una volta di poter essere esaudito e di venire in mio soccorso.

Ieri per la prima volta quel bagliore immenso era davanti ai miei occhi, quella luce che da mesi vedevo solo come un miraggio adesso è qui con me… Grazie per aver elevato la mia preghiera a nostro Signore Gesù…
GRAZIE PER AVERMI ESAUDITO MADONNINA...

VOLEVO RICORDARE A TUTTI CHE NON DOBBIAMO SMETTERE MAI DI PREGARE E DI AVERE FEDE, DA SOLI E CON LE SOLE NOSTRE FORZE  POSSIAMO FARE BEN POCO. AFFIDIAMOCI ALLA VERGINE MARIA, AFFIDIAMO A LEI LE NOSTRE PAURE E LE INCERTEZZE ; PROPRIO QUANDO TUTTO SEMBRA LONTANO, IRRAGGIUNGIBILE E IMPOSSIBILE E’ LI CHE SI MANIFESTA L’OPERA DI NOSTRO SIGNORE GESÙ…

domenica 7 febbraio 2016

Che il progetto di Dio su di noi si possa completare secondo la sua volontà …

Le persone arrivano nella nostra vita per una ragione, nessuno entra per caso …
Ho guardato dentro la tua anima sin dal primo giorno che il Signore ci ha fatti incontrare…  Il tuo sorriso è stato il primo scatto fotografico che ho incorniciato nella mia mente. La mia mano tesa verso di te è stato il gesto che mi ha portato a capire che in te avrei potuto  trovare riparo. Quei giochi di sguardi tra noi da sempre esistiti sono le fondamenta del nostro futuro.  Quel nostro abbraccio è stato fondamentale per capire che su di te non mi sbagliavo. Quel bacio inaspettato lo porto ancora dentro perché è da li che in te ho riposto fiducia… 
Signore, che conosci tutto di noi, fa’ che apprendiamo noi pure l’arte di conoscerti profondamente; donaci il coraggio di comunicarci integralmente le nostre aspirazioni, gli ideali, i limiti stessi del nostro agire. fa' che possiamo crescere nella conoscenza reciproca e nella maturazione vicendevole della personalità. Guidaci nello sviluppo di un'affettività delicata e profonda e rendici capaci di dominio sull'istintività egoistica, nel rispetto della dignità personale.